Progetti futuri mobilità elettrica

Il progetto Green Land Mobility di Class onlus è nato dal 2009 ed già una realtà consolidata nel nord Italia grazie alle sue attività in continua espansione (la più nota e famosa è la rete di ricarica per mezzi elettrici ricaricaev.it). In data 13 luglio 2011, il “Progetto Ricarica: Green Land Mobility” ha vinto la gara e ha ottenuto, con delibera ARG/elt 96/11 da parte dell’Autorità per l’Energia Elettrica ed il Gas, l’incarico per la realizzazione di colonne per la ricarica dei veicoli alimentati ad elettricità e per la predisposizione di un’infrastruttura, a livello nazionale, finalizzata alla creazione di una piattaforma informatica per la gestione della rete e per il monitoraggio dei dati.
Riteniamo che il vero grande salto di qualità lo si avrà il prossimo anno con i 12 importanti progetti che sono riassunti in questa scheda:

  • Nuovo sistema modulabile di colonnine/rastrelliere urbane poco invasive (sistema e logica innovativa 100% made in Italy).

rastrelliera

  • Continua espansione delle colonnine di ricarica fino ad arrivare a circa 150 punti di ricarica su tutto il territorio nazionale entro il 2016 presso i parcheggi dei centri commerciali.
  • Realizzazione del cosiddetto “Corridoio 5” ovvero una tratta completamente elettrificata che permette alle auto elettriche con le odierne autonomie di muoversi da est ad ovest per tutto il nord Italia fornendo un punto di carica sempre disponibile entro 100 km (attualmente nessun altro provider ha realizzato un percorso analogo) utilizzando i punti vendita della catena Iper, La Grande I.

corridoio5

  • Attivazione entro il 2016 del corridoio autostradale Firenze/Livorno (LI-PI-LI) con punti di ricarica fast in AC & DC in collaborazione con Regione Toscana-Agenzia Fiorentina per l’Energia e S&H.

LI-PI-LI

  • Raduni annuali internazionale mezzi elettrici: dopo i tre raduni organizzati al Portello di Milano e a Monza, nel 2016 organizzeremo il raduno presso la pista storica “Alfa Romeo” di Arese, in occasione dell’apertura del più grande centro commerciale d’Europa. Durante il raduno sarà inoltre organizzata il primo gran premio di autonomia e durata sul circuito di Arese dei veicoli elettrici.
  • Servizio di assistenza mezzi elettrici in panne con ricarica sul posto con furgoncino e carro attrezzato per carica rapida (sia AC in modo 3 che in DC, modalità CHAdeMO) in collaborazione con Fondazione CARIPLO, COBAT, Regione Lombardia, S&H e SEMS/e-Vai.

furgone

  • Messa in opera del sistema di pagamento del servizio aggiunto di ricarica (valido per tutti i provider di ricarica) attraverso la tessera rfid con credito scalare ricaricabile presso le tabaccherie ed edicole presenti sul territorio, utilizzando il metodo di pagamento intrecciato tra tempo di sosta e elettricità richiesta.
  • Attuazione dell’accordo di programma Terna plus – Class onlus per la ricerca sperimentale nell’utilizzo delle batterie al litio a fine vita nel settore dell’automotive per l’attività di accumulo di energia. La sperimentazione consiste di verificare, anche economicamente, e le criticità dello sviluppo di una rete nazionale di piattaforme di accumulo, utilizzando le batterie dei veicoli elettrici a fine vita, per un sistema di sostegno della rete distributiva nazionale dell’elettricità, in considerazione delle difficoltà in essere dovute all’utilizzo delle fonte rinnovabili non costanti. Lo studio sarà realizzato in collaborazione con il dipartimento di ingegneria meccanica dell’università La sapienza di Roma.
  • Impegno per la realizzazione su scala industriale del kit retrofit (trasformazione del veicolo endotermico in elettrico) applicabile a mezzi euro 0,1,2 con manodopera, progetto e materiale 100% made in Italy. Interventi informativi e corsi propedeutici ai meccanici/elettrauto per creare una rete d’installatori sul territorio della Lombardia.
  • Azioni di sensibilizzazione ed informazione agli Enti Pubblici locali per l’applicazione degli articoli: art. 17 – quinquis; Art. 17 – sexies comma 1: Art. 17 – seppie comma 6 e 7, per le materie di competenza dei Comuni e per le attività da dovranno effettuare in base alla legge 134/12. ( modifica dei regolamenti edilizi, diritto ai punti di ricarica – disposizione in materia urbanistica).
  • Piani di collaborazione con le Regioni per l’applicazione dell’articolo 17 – ter in materia di legislazione regionale per l’applicazione dei contenuti inseriti nella legge 134/12 e nel piano nazionale dell’infrastrutture di ricarica ( Pnire).
  • Ideazione, progettazione e realizzazione di Format TV divulgativi mezzi elettrici: Creazione di 12 format di 30 minuti televisivi (uno al mese) con l’obiettivo di promuovere e informare i cittadini sulla mobilità elettrica. (Veicoli in commercio – sistema dell’infrastrutture di ricarica – Pnire – incentivi del ministero dei trasporti, ecc) che saranno concessi in uso gratuito alle emittenti locali e a tutti i portali interessati alla materia.

Rispondi