Per chi è stato sulla luna, è di questi giorno lo scandalo di software truccato su alcuni motori diesel Volkswagen venduti in America (e probabilmente anche nel resto del mondo ed ad opera anche di altri marchi) per rientrare nei parametri antinquinamento durante i test specifici ma non rispettati poi nell’uso comune del mezzo.

Senza fare morale od entrare nel merito di cosa succederà ed a chi (le ripercussioni sembrano essere immense, anche nell’economia tedesca ed in tutti i produttori “classici”) Class Onlus & GreenlandMobilty pensano di fare una class action verso i produttori (che verranno riconosciuti colpevoli) per aver sicuramente arrecato danno alla collettività (quindi non solo ai possessori dei modelli coinvolti) e rallentato lo sviluppo (e diffusione) della mobilità elettrica proprio rubando fondi ed investimenti ad alternative (effettivamente) meno inquinanti.

Si è ancora in alto mare con tutto, quindi per ora è una vaghissima idea, ma siccome lo scopo finale è effettivamente reinvestire eventuali ricavi nell’ampliamento dell’attuale rete di ricarica italiana (veramente limitatissima) penso sia un tema che possa interessare a molti utenti di mobilità elettrica e do’ il mio contributo alla diffusione dell’idea.

classaction

Maggiori info sulle pagine ufficiali di facebook del progetto Greenland Mobility o semplicemente a questo link.