Grazie a tutti i relatori ed ai partecipanti, alcuni venuti anche da lontano (Svizzera, Genova, Torino, Udine).
Purtroppo si son dovuti trattare molto velocemente tanti temi ed alcuni relatori non son potuti intervenire ma visto il successo di pubblico, organizzeremo altri incontri simili ed avranno l’occasione di rifarsi anche gli esclusi (e gli assenti)!

12241753_1697867930444996_4795003512732147320_n

L’esigente platea!

auto

…. mentre le auto si caricavano….

sovhelpsoccorso

…e si sperimentava nella vita reale il SOVHelp!

Fra gli intervenuti, ho gradito in particolar modo (ma parlo a titolo personale) la trattazione di Claudio Amadori di ABB che ci ha spiegato le norme, RSE che ha fatto un riassunto dei risultati delle loro ricerche in tema mobilità elettrica, di Simone Rambaldi (che ci ha spiegato molto brevemente la tecnica nelle auto elettriche) e la massima autorità dell’AEEGSI (l’Autorità per l’Energia) che ha spiegato bene sia la situazione attuale di mercato che quello che si andrà a delineare nelle giungle dei vari fornitori energetici a partire delle annunciate rivoluzioni del 2016.

12289685_1697860473779075_4489193129641490110_n

Da sinistra a destra: Claudio Amadori (ABB), Luca Lo Schiavo (AEEGSI), Simone Rambaldi (Class Onlus)

… e sopratutto quella di Mario Grosso del politenico di Milano che pensavo fosse troppo fuori tema ed invece è stata molto molto interessante sulle tematiche ambientaliste nel mondo delle emissioni delle auto termiche sopratutto e degli effeti nelle città.

grosso

Mario Grosso del Politecnico di Milano

Tutti i relatori sono intervenuti a titolo gratuito col solo scopo di diffondere culture e risponde alle domande sulla mobilità elettrica e sempre nell’ottica della massima diffusione hanno reso disponibili a chiunque le slide commentate e spiegate dal vero.

12247137_1697859090445880_7375989294303517072_n (1)

Da SX a DX: Lo Schiavo (AEEGSI), il nostro presidente Camillo Piazza (Class Onlus) e Simone Rambaldi (Class Onlus)

Ecco i documenti disponibili per il download:

Infine grazie anche al Antico Forno Sanguineti, il cui titolare (appassionato di mobilità elettrica) è venuto da Lavagna (GE) ben dotato della tipica focaccia genovese, ho appena fatto a tempo a fotografarla che è finita, ma anche il sacchetto è assolutamente eco!

sanguineti

La focaccia genovese!