Aggiornamento: l’evento ovviamente fa ora parte del passato, in coda all’articolo un riassunto di quanto emerso dall’incontro.


In considerazione del fatto che alcuni utenti lamentano eccessiva macchinosità nell’utilizzo della nuova app ENEL per la ricarica pubblica senza iscrizione usando infrastrutture ENEL DRIVE (e consociate); Class Onlus nella sua attività di disseminazione, ha organizzato un incontro con i dirigenti/tecnici/programmatori di ENEL a Milano, per ascoltare le loro proposte ed, eventualmente, per dare consigli nella realizzazione di una nuova APP allo scopo.

Siete dunque invitati a portare idee e proposte (ed orecchie per ascoltare realmente cosa ENEL voglia fare).
Il punto di incontro è la nostra sede di  Cologno Monzese.
Ovviamente come tutti gli eventi Greenland Mobility, l’evento è gratuito ed aperto a tutti.

Riassumendo:

[su_box title=”Incontro sviluppatori ENEL per app e-Go:”]GIOVEDì 23 GIUGNO 2016 ore 18.30
presso Class Onlus Via Papa Giovanni XXIII, 8 20093 Cologno Monzese (MI)
(tel: 02 27 20 81 82) [/su_box]

Per motivi organizzativi, per favore comunicate la vostra partecipazione scrivendo a iscritti@greenlandmobility.it

NOTA BENE: tale incontro è per la app ENEL/E-MOBILITY/E-GO, non ci saranno altri argomenti di discussione.

L’APP di cui si parla: https://play.google.com/store/apps/details?id=it.enel
La pagina facebook dell’evento: https://www.facebook.com/events/479162408948665/


Quanto emerso dall’incontro (secondo noi andato molto bene): Enel è molto umile e disponibile a ricevere critiche e suggerimenti e da subito hanno riconosciuto le carenze dell’attuale app.
Tant’è vero che hanno da subito detto che sono al lavoro per una app nativa ed esclusiva (mentre ora era un wrapper HTML da url web come funzione secondaria di una app).

Altre cose emerse:
– A brevissimo uscirà una nuova app rifatta al 100%, appunto nativa e locale
– Il periodo gratuito viene esteso fino a fine luglio
– Si sta valutando di facilitare l’identificazione delle colonnine ponendoci un adesivo QR sulla stessa
– Vogliono aprirsi al roaming (come app, non si pronunciano come servizio eneldrive) e diventare il rifermento italiano e quindi curare anche il portale dell’automobilista (che ugualmente aprirà una sezione apposta per l’organizzazione delle info sui vari circuiti di colonnine e sarà cosa istituzionale, previsto dal PNIRE).

Le nostre idee che hanno raccolto:
– hanno detto che per qualsiasi problema o disservizio sono presenti due numero di telefono di segnalazione guasti od helpline. Ma sono infilate in meandri di FAQ. Abbiamo proposto di visualizzare tale numero nel testo di popup dell’errore. Addirittura loro hanno alzato ulteriormente la posta pensando di mettere il bottone CHIAMA ASSISTENZA.
– Stanno anche valutando sistema di pagamenti alternativi già integrati nella logica delle app di smartphone come pagare via crediti prepagati ANDROID PLAYSTORE o APPLESTORE. Più difficile integrino altri circuiti di pagamento nativi new economy (come paypal o crediti dei provider di telefonia), comunque per questo sarà a lungo termine.

Sono ben disponibili a raccogliere feedback anche come beta tester.