Abbiamo invitato moltissimi esponenti di TUTTI i partiti che partecipano alle elezioni Regione Lombardia per firmare il seguente impegno (scarica il pdf dell’appello per firmarlo ed inoltrarcelo a info@classonlus.it con oggetto: firma appello mobilità elettrica):

Il sottoscritto ………………….

Candidato nel collegio ………………………………………

IN CONSIDERAZIONE

del Piano Regionale degli Interventi per la qualità dell’Aria, approvato dalla Regione Lombardia nel 2013, a seguito dell’entrata in vigore della Direttiva europea 2008/50/CE e del relativo Decreto Legislativo n. 155/2010, in particolare per gli strumenti attuativi collegati ai trasporti su strada e alle politiche sulla mobilità;

IN CONSIDERAZIONE
dell’inquinamento prodotto dagli oltre 8 milioni di veicoli circolanti, di cui l’80% è rappresentato da autovetture (due milioni e mezzo sono alimentati a diesel) e che rappresenta circa il 30% dell’emissioni complessive di particelle sottili, CO(41%), COV e NOx( 55%) in Lombardia, con percentuali di concentrazioni maggiori nelle aree densamente popolate;

SOTTOLINEATO
come i vincoli imposti dall’Unione Europea in termini di emissioni atmosferiche degli autoveicoli da raggiungere entro il 2022 siano stringenti e impongano la necessità di nuove strategie, come quella della diffusione della tecnologia a mobilità elettrica nel settore dei trasporti;

VISTA
la necessità di investire in nuovi settori per un fattivo rilancio della nostra economia valorizzando in primis le nostre risorse e le nostre potenzialità;

IN CONSIDERAZIONE
che nella seduta del 6 settembre 2016 del Consiglio Regionale della Lombardia è stata approvata all’unanimità, con voto per appello nominale, la MOZ 600 “Sviluppo di un piano strategico per la mobilità elettrica” (Toia – Saggese ed altri), con la quale IMPEGNAVA la giunta a: a sviluppare un piano strategico per la mobilità elettrica per il futuro della politica dei trasporti pubblici e privati della Lombardia in particolare, a: favorire misure ed azioni atte ad introdurre linee d’indirizzo, attraverso incentivi al ricambio mezzi e alla creazioni di sistemi logistici intermodali (city logistic) con scambio tra modalità endotermica/elettrica; favorire ed incentivare il servizio di sharing esclusivamente elettrico in Lombardia; sviluppare azioni pubbliche di finanziamento, utilizzando lo strumento del POR, atte a favorire le imprese della Lombardia per attività di produzione di sistemi e Kit collegati alla trasformazione dei veicoli endotermici (retrofit); favorire ed incentivare l’utilizzo di sistemi di mobilità elettrica privata e pubblica nei corsi e nelle vie d’acqua superficiali e nei piccoli laghi prealpini, anche attraverso eventuali provvedimenti di incentivazione alla trasformazione dei motori endotermici;

Il sottoscritto, candidata/o al consiglio regionale, s’impegna a promuovere,sottoscrivere e votare una proposta di legge regionale che incentivi la mobilità elettrica in Lombardia in tutte le sue forme, come indicato nella mozione.

Hanno sottoscritto l’appello per la mobilità elettrica i seguenti candidati:

Stefano Apuzzo (Lista Gori Presidente) collegio Milano
Antonio Saggese (Giorgia Meloni / Fratelli d’Italia) collegio Milano
Elisabetta Balduini (Insieme per Gori) collegio Milano
Ardigo Gianemilio (Insieme per Gori) collegio Cremona
Giangiacomo Calovini (Giorgia Meloni / Fratelli d’Italia) collegio Brescia
Viviana Beccalossi (Giorgia Meloni / Fratelli d’Italia) collegio Brescia
Benedetti Nicoletta (Fontana Presidente) collegio Brescia
Gian Antonio Girelli (PD) collegio Brescia
Fabio Rolfi (Lega / Salvini Lombardia) collegio Brescia
Eugenio Casalino (M5S) collegio Milano
Michele Orlando (PD) collegio di Brescia
Mary Fogli (M5S) collegio Lecco
Nicola Gussago (M5S) collegio Brescia
Leonardo Zanetti (M5S) collegio Brescia
Fabio Bramati (M5S) collegio Lecco
Massimo Felice De Rosa (M5S) collegio Milano